Come scegliere il dentista giusto

dentistaConsiderato da molti utenti un vero e proprio consiglio prezioso, il “dentista giusto che comunica”, è colui che non abbandona mai il proprio paziente e passo dopo passo lo accompagna verso ogni sorta di intervento, piccolo o grande, non importa, quello che conta è che il paziente si senta sempre a proprio agio e monitorato.

La comunicazione con il paziente è infatti fondamentale in questo campo, proprio come in altri tantissimi settori. Di fatto un bravo dentista sa bene che il rapporto con il proprio paziente non si deve limitare ai suoi denti, ma deve mirare al benessere di tutta la persona. Per questo motivi oggi su investe sempre più su un rapporto di tipo olistico. Il paziente deve pertanto conoscere in maniera chiara e trasparente tutto ciò che viene fatto, passo dopo passo. Di fatto, il dentista è anche colui che dovrebbe dare tutte le risposte necessarie al paziente, ma dovrebbe anche fare tante domande. Il dentista accorto è colui che si informa preliminarmente di ogni particolare della storia odontoiatrica del paziente e della storia medica, come chiedere ad esempio, quali farmaci si stanno assumendo.
Quello che non andrebbe mai dimenticato è che la bocca è una parte del corpo umano e non è composta solo da denti. Il dentista dovrebbe dedicare la necessaria attenzione alla bocca nel suo complesso, utilizzando ogni mezzo strumentale utile per completare in modo “accurato” la diagnosi.

Come deve essere il rapporto dentista-paziente?

Come prima cosa, il paziente deve essere in grado di capire quanto il medico gli riferisce, soprattutto dinnanzi a patologie più complesse. Il professionista deve pertanto essere in grado di saper descrivere con semplicità ogni aspetto della patologia odontoiatrica presente e le possibili cure. Il paziente deve essere parte attiva nella definizione delle scelte finali, e deve poter effettuare queste scelte in modo consapevole.

Come deve essere fatto il giusto preventivo di un dentista?

Quando si parla di dentista, quindi di cure odontoiatriche, si parla anche di relativi costi e di preventivi. Come prima cosa, il preventivo con i costi deve essere ricevuto prima di iniziare le eventuali terapie.  Il preventivo di onorario  professionale deve essere preciso e dettagliato. Alcuni studi presentano, insieme al preventivo,anche il piano economico di pagamento, con le eventuali modalità di finanziamento della spesa, tutti aspetti che sarebbe bene conoscere nel dettaglio prima di iniziare la cura.

Come riconoscere uno studio dentistico di qualità?

Vediamo insieme qualche piccolo consiglio per poter riconoscere uno studio dentistico di qualità, sia che stiate cercando un dentista a Cesena, Bologna, Milano, Roma o Napoli:

  • prima di tutto bisogna fare domande e prendere precise informazioni, chiarezza e disponibilità sono già un buon inizio. Chi si impegna per la qualità non ha nessun problema ad essere trasparente.
  • è possibile anche chiedere il certificato d’iscrizione all’ordine o di vedere come avviene la sterilizzazione. Il dentista non le considererà richieste inopportune, è un diritto del paziente.
  • Verificare la capacità del dentista di prendersi cura della salute in senso globale.
  • Oltre a gestire la terapia, lo studio dentistico deve prendersi cura del comfort del paziente, creare la condizione di capire quello che sta succedendo e di fare scelte consapevoli, indicare chiaramente i costi e assistervi nei pagamenti.

Comments are closed.

© 2015