Come si diventa parrucchiere

Per diventare parrucchieri occorre iscriversi alla scuola professionale per parrucchieri della propria zona ed una volta terminati gli studi, avresti la possibilità di entrare direttamente nel mondo dell’hair styling.

Diventare parrucchiere è il sogno di molti ragazzi e ragazze, è un mestiere sempre in crescita e molto diffuso. Si tratta di un lavoro creativo e al tempo stesso gratificante, che ha a che fare con la cura della bellezza e della persona.

La professione è regolamentata dalla legge n. 174/2005 che ha riunito, in una sola figura, quella del barbiere e del parrucchiere, sotto il profilo professionale di acconciatore.

Il parrucchiere svolge una serie di servizi e trattamenti destinati a migliorare l’aspetto estetico dei capelli, non solo, il parrucchiere per uomo, si occupa anche del trattamento estetico della barba, inoltre può realizzare trattamenti tricologici complementari senza però avere nulla a che fare con le prestazioni curative o sanitarie di carattere medico.

Il parrucchiere per donna può svolgere anche servizi di pedicure estetico e manicure.

Oggi la figura del parrucchiere si è sicuramente evoluta rispetto al passato, anche dal punto di vista tecnico, per questo vengono insegnati i fondamentali della chimica dei decolontanti e coloranti. In questo modo la figura del parrucchiere diventa un vero e proprio consulente di bellezza, sempre aggiornato alle tendenze della moda. Infatti deve possedere una più che adeguata preparazione sui metodi di trattamento e sulle tecniche di taglio utilizzati per tinture, meches, extension, colpi di sole, permanente, ecc. Inoltre, chi aspira a diventare parrucchiere deve anche essere in grado di realizzare acconciature e tagli in grado di adattarsi al viso del cliente.

Quali sono le attitudini personali per diventare parrucchiere?

Per diventare parrucchiere, servono certamente delle attitudini personali, ovvero, il parrucchiere deve essere in grado di offrire la massima disponibilità al cliente, deve anche essere un po’ “psicologo”, deve essere in grado di relazionarsi con le esigenze e le richieste del cliente e deve essere in grado di ascoltare e di consigliare in maniera delicata, senza imporre il proprio parere. Deve avere il senso delle forme e delle proporzioni e naturalmente deve possedere abilità manuali.

Come ottenere l’abilitazione

Per diventare parrucchiere a Ravenna, Milano, Roma e in tutta Italia, occorre conseguire l’abilitazione pertanto serve superare un esame sia teorico che pratico, questo ovviamente dopo aver seguito il corso di qualificazione che dura due anni presso una scuola per parrucchieri, seguito da un corso di specializzazione e da un inserimento presso un salone di parrucchiere.

L’abilitazione può essere conseguita non prima di aver assolto l’obbligo scolastico.

Quanto guadagna un parrucchiere?

I guadagni variano, ma questa è la regola che riguarda in genere tutti i lavori, i giovani che hanno appena intrapreso il lavoro possono guadagnare circa 600 euro mensili, mentre coloro che hanno una consolidata carriera, possono guadagnare anche 2000 euro al mese o più. I titolari dei negozi di parrucchiere sono invece legati all’andamento dell’attività e del business. Molti di coloro che hanno un’attività imprenditoriale, oltre a rendere servizi di acconciatura, vendono anche i prodotti di appartenenza al settore, e questo può essere anche molto remunerativo.

Comments are closed.

© 2015